• +39.324.5464117
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica
  • Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica

Roberto Travan e Mauro Talamonti: dalla dignità della guerra alla schizofrenia fotografica

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ammetto, il titolo è un po’ singolare, ma ben si presta a sintetizzare la professionalità dei due fotoreporter di grande levatura che sono stati ospiti in due momenti  diversi del nostro circolo. Ho deciso di dedicare loro un unico post sul blog, in quanto sia Roberto Travan che Mauro Talamonti sono affini nel loro modo di lavorare.

Roberto Travan,  di professione giornalista, si è  poi specializzato in reportage di guerra, seguendo vari conflitti sparsi in quasi tutto il Mondo. È stato in Kosovo, ad esempio, con il contingente NATO KFOR per descrivere le tensioni tra comunità albanese e serba. Nel 2013 ha seguito il conflitto tra cristiani anti Balaka e mussulmani Séléka  nella Repubblica Centroafricana.

Ha testimoniato il conflitto in Afghanistan “embedded” con la missione ISAF a Kabul  Herat e Shindand

Nel 2015, poi, ha fatto reportage  durante il conflitto tra filorussi  e forze ucraine per controllare il Donbass. Ma non solo! Infatti, Roberto ha seguito e fotografato il conflitto del Negorno- Karabakh repubblica Ucraina,  per la dichiarazione di indipendenza dall’ Azerbaijan.

L’elenco dei conflitti da lui seguiti è ancora lungo, tutti i suoi reportage sono stati pubblicati da LaStampa,  testata presso  cui lavora come giornalista da fine anni ‘80.

Nei suoi reportage,  la guerra assume paradossalmente  un aspetto apparentemente dignitoso, infatti i personaggi ritratti hanno quasi sempre un sorriso o una espressione di serenità, quasi a prendersi beffa della  bestia nera che si rintana nelle menti di chi nutre tali conflitti. 

Le immagini non sono cruente, anzi  ritraggono i soggetti in momenti intimi (molti sono primi piani che mettono in risalto gli occhi  carichi  di narrativa, occhi che da soli riassumono l’essenza della guerra)  lontani dal fronte, magari subito dopo un attacco o poco prima di uscire dai ricoveri, in alcuni casi senza farne più ritorno. Come dimenticare lo sguardo del soldato con il crocefisso nel taschino, che morì da lì a poco. 

Foto iconica,  con una carica emotiva  enorme, cosi come l’immagine con cui ha chiuso la serata: quella dei ragazzini soldato.

Roberto ci ha successivamente spiegato che certe fotografie si realizzano solo quando si riesce ad entrare in una profonda  empatia con i soggetti, parlando anche  la loro lingua, tanto da essere considerato uno di loro. 

Infatti, non  portava mai con sé  le macchine fotografiche nei primi momenti di contatto, ma solo dopo diversi  giorni  di conoscenza. Con alcuni  di loro ha instaurato un rapporto di amicizia tale che ancora oggi sono in contatto, riuscendo a rincontrarli  qui in Europa. 

Con Mauro Talamonti, invece, cambiamo registro pur rimanendo su un altissimo livello professionale e ripercorriamo una forma di schizofrenia da lui stesso definita tale e molto particolare. 

Mauro,  fotografo e video maker, da ragazzo coltivava la passione per la musica e infatti il suo sogno era di suonare la chitarra in una band.  Ben presto, però, ha capito che un’altra forma di arte si stava facendo  largo nella sua vita. Per cui,  inizia con piccoli lavori a mantenersi agli studi di cinematografia e fotografia dopo avere abbandonato il DAMS.

Inizia a lavorare come freelance e le sue immagini lo fanno conoscere alle più importanti agenzie fotografiche. Da lì, il suo inizio nel mondo della fotografia è stato un passo naturale. 

Mauro ha seguito Alex Bellini, esploratore con cui ha fatto un viaggio in giro negli  Stati Uniti, poi con la missione “ 10 Rivers 1 Ocean”  attraverso i fiumi più inquinati al mondo e con la missione “ Garbage Patch” nell’oceano Pacifico per denunciare l’allarme inquinamento da plastica. 

Anche Mauro Talamonti, come il collega Travan, si è trovato in Ucraina a documentare la crisi politica  nel 2014. Infatti, il file rouge che lega i due fotoreporter è il modo maniacale di preparare i reportage ancora prima di partire, studiando sulla carta tutto nei minimi  particolari, dal viaggio alla situazione che si andrà a trovare ma soprattutto l’umiltà di approccio con chi sta soffrendo per la  negazione della propria  libertà, a rischio della vita. 

 Mauro Talamonti, durante l’incontro con noi del Gruppo Fotografico La Mole, ha presentato i suoi lavori con titolo “ Foto- Schizofrenia: Fotografare il Contrasto del mondo (rimanendo possibilmente sani di mente)”.

Che detto così, per chi non ha assistito alla serata, può suonare incomprensibile ma, vi assicuro, che le immagini e i racconti di Mauro, grande comunicatore, sono state esaustive a chiarire il concetto.

In apertura, Mauro ha portato le foto del viaggio, che ha fatto al seguito di Alex Bellini, attraverso il fiume Gange a bordo di una zattera di fortuna realizzata da loro stessi,  con l’aiuto di alcuni volontari del posto (che, vedendoli in difficoltà, si sono prestati a dare loro un mano) e costruita con dei bidoni di plastica e assi di legno, per denunciare il dilagare della plastica  che soffoca i fiumi e tutto ciò che è vita, fino ad arrivare al mare a formare delle vere e proprie isole di plastica. 

Le fotografie, molto toccanti, come un vero colpo alla stomaco ci rimandavano a un mondo a noi lontano fatto di povertà, miseria e sporcizia, date dall’elevato tasso  di inquinamento.

Però, anche in questo caso come con Roberto Travan , e qui mi riallaccio a quanto affermavo all’inizio, le persone non venivano mai ritratte in momenti di disperazione, grazie al suo fixer ( la  guida   del posto, che lo accompagnò in giro per l’India) Totem, che è riuscito a farlo entrare durante una inaccessibile cerimonia  di cremazione sulle rive del Gange.

Nel giro di ventiquattro ore, Mauro si è trovato catapultato a Doha, in Qatar, (in valigia ancora i panni sporchi e malodoranti) in quanto fotografo ufficiale di Honda per un servizio su Marc Marquez e Jorge Lorenzo, durante il MotoGP.

Da qui,   prende corpo la schizofrenia di Mauro: negli occhi, ancora i colori che vanno dal marrone al giallo  all’arancione,  le immagini di un continente dove è vero tutto il contrario di tutto e un cui il dramma umano assume una valenza di normalità e nel naso ancora l’odore acre  come di una discarica a cielo aperto, da cui se ne esce devastati moralmente, mentre lui si trova di colpo in un ambiente completamente all’opposto, dove si respira aria di benessere, bellezza, efficenza portata all’estremo, con una nota di realtà artificiale. Di colpo varia  il modo  di approcciarsi alle persone, in questo caso sono i campioni  mondiali di MotoGP e il loro entourage, e cambia lo stile fotografico. Solo un  professionista molto sensibile come Mauro, superato lo stordimento iniziale, può  dare il meglio di sé.

Infatti, le fotografie proiettate sono tecnicamente perfette, però  in Mauro generano un senso di distacco e rappresentano  di sicuro una ottima occasione di lavoro ad altissimi livelli ma niente di più. Il  ricordo va subito a quello che ha lascito in India, ai suoi compagni di viaggio, alla dignità vera di chi soffre con rassegnazione, consci che rappresenta solo un momento di passaggio terreno  per una vita migliore. 

Infine, Mauro Talamonti ha  presentato in anteprima il suo ultimo lavoro “Dietro La Maschera”, realizzato nei giorni di lockdown nell’Ospedale Amedeo di Savoia qui  a Torino, in cui ritrae i medici  impegnati in prima linea nei reparti di maggior contagio.

Mauro li fotografa  con e senza  mascherina e ne risultano dei ritratti molto belli e, se pur ci portano a momenti drammatici, l’impatto visivo è dolcissimo.

Ma, questo nuovo lavoro, sarà motivo di un prossimo incontro con noi del G. F. LaMole.

Testo di Antonio Di Napoli  foto di Antonio Di Napoli + alcune tratte da lavori di R. Travan e M. Talamonti 



Questo sito utilizza i cookie.

Premendo il pulsante "Accetta" acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sui Cookie
I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.

 

I servizi contenuti nella presente sezione permettono al Titolare del Trattamento di monitorare e analizzare i dati di traffico e servono a tener traccia del comportamento dell’Utente.

 

Cookie tecnici e di statistica aggregata

 

Attività strettamente necessarie al funzionamento

 

Questa Applicazione utilizza Cookie per salvare la sessione dell'Utente e per svolgere altre attività strettamente necessarie al funzionamento dello stesso, ad esempio in relazione alla distribuzione del traffico.

 

Attività di salvataggio delle preferenze, ottimizzazione e statistica

 

Questa Applicazione utilizza Cookie per salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'Utente. Fra questi Cookie rientrano, ad esempio, quelli per impostare la lingua e la valuta o per la gestione di statistiche da parte del Titolare del sito.

 

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

 

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal Titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi.

Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.

 

Google Analytics (Google)

Google Analytics è un servizio di analisi web fornito da Google Inc. (“Google”). Google utilizza i Dati Personali raccolti allo scopo di tracciare ed esaminare l’utilizzo di questa Applicazione, compilare report e condividerli con gli altri servizi sviluppati da Google.
Google potrebbe utilizzare i Dati Personali per contestualizzare e personalizzare gli annunci del proprio network pubblicitario.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy – Opt Out

 
Monitoraggio conversioni di Facebook Ads (Facebook)
Il monitoraggio conversioni di Facebook Ads è un servizio di statistiche fornito da Facebook, Inc. che collega i dati provenienti dal network di annunci Facebook con le azioni compiute all'interno di questa Applicazione.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

 
Monitoraggio conversioni di Google AdWords (Google)
Il monitoraggio conversioni di Google AdWords è un servizio di statistiche fornito da Google, Inc. che collega i dati provenienti dal network di annunci Google AdWords con le azioni compiute all'interno di questa Applicazione.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

 

·       Remarketing e Behavioral Targeting
Questi servizi consentono a questa Applicazione ed ai suoi partner di comunicare, ottimizzare e servire annunci pubblicitari basati sull'utilizzo passato di questa Applicazione da parte dell'Utente.
Questa attività viene effettuata tramite il tracciamento dei Dati di Utilizzo e l'uso di Cookie, informazioni che vengono trasferite ai partner a cui l'attività di remarketing e behavioral targeting è collegata.

 
AdWords Remarketing (Google)
AdWords Remarketing è un servizio di Remarketing e Behavioral Targeting fornito da Google Inc. che collega l'attività di questa Applicazione con il network di advertising Adwords ed il Cookie Doubleclick.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy – Opt Out

 
Facebook Custom Audience (Facebook, Inc.)
Facebook Custom Audience è un servizio di Remarketing e Behavioral Targeting fornito da Facebook, Inc. che collega l'attività di questa Applicazione con il network di advertising Facebook.

Dati personali raccolti: Cookie e Email.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

 
Facebook Remarketing (Facebook, Inc.)
Facebook Remarketing è un servizio di Remarketing e Behavioral Targeting fornito da Facebook, Inc. che collega l'attività di questa Applicazione con il network di advertising Facebook.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy – Opt Out

 

·       Interazione con social network e piattaforme esterne
Questi servizi permettono di effettuare interazioni con i social network, o con altre piattaforme esterne, direttamente dalle pagine dell’Applicazione. Le interazioni e le informazioni acquisite da questa Applicazione sono in ogni caso soggette alle impostazioni privacy dell’Utente relative ad ogni social network.
Nel caso in cui sia installato un servizio di interazione con i social network, è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.

 
Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter)
Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter Inc.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

 
Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)
Il pulsante “Mi Piace” e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

 
Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google)
Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

 

Come posso controllare l'installazione di Cookie?
In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso. L'Utente può trovare informazioni su come gestire i Cookie nel suo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome,Mozilla Firefox, Apple Safari and Microsoft Windows Explorer.

In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di opt out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.

Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

 
Titolare del Trattamento dei Dati
Gruppo Fotografico La Mole – Via Po 53 - Torino (Italia),

info@gflamole.it

 

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questa Applicazione non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.

Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.

 

Definizioni e riferimenti legali
Dati Personali (o Dati)
Costituisce dato personale qualunque informazione relativa a persona fisica, identificata o identificabile, anche indirettamente, mediante riferimento a qualsiasi altra informazione, ivi compreso un numero di identificazione personale.

Dati di Utilizzo
Sono i dati personali raccolti in maniera automatica dall’Applicazione (o dalle applicazioni di parti terze che la stessa utilizza), tra i quali: gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dall’Utente che si connette all’Applicazione, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier), l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta dal server (buon fine, errore, ecc.) il Paese di provenienza, le caratteristiche del browser e del sistema operativo utilizzati dal visitatore, le varie connotazioni temporali della visita (ad esempio il tempo di permanenza su ciascuna pagina) e i dettagli relativi all’itinerario seguito all’interno dell’Applicazione, con particolare riferimento alla sequenza delle pagine consultate, ai parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’Utente.

Utente
L'individuo che utilizza questa Applicazione, che deve coincidere con l'Interessato o essere da questo autorizzato ed i cui Dati Personali sono oggetto del trattamento.

Interessato
La persona fisica o giuridica cui si riferiscono i Dati Personali.

Responsabile del Trattamento (o Responsabile)
La persona fisica, giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente, associazione od organismo preposti dal Titolare al trattamento dei Dati Personali, secondo quanto predisposto dalla presente privacy policy.

Titolare del Trattamento (o Titolare)
La persona fisica, giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente, associazione od organismo cui competono, anche unitamente ad altro titolare, le decisioni in ordine alle finalità, alle modalità del trattamento di dati personali ed agli strumenti utilizzati, ivi compreso il profilo della sicurezza, in relazione al funzionamento e alla fruizione di questa Applicazione. Il Titolare del Trattamento, salvo quanto diversamente specificato, è il proprietario di questa Applicazione.

Questa Applicazione
Lo strumento hardware o software mediante il quale sono raccolti i Dati Personali degli Utenti.

Cookie
Piccola porzione di dati conservata all'interno del dispositivo dell'Utente.

Email
Fornisce accesso all'indirizzo email primario dell'utente


Riferimenti legali
Avviso agli Utenti europei: la presente informativa privacy è redatta in adempimento degli obblighi previsti dall’Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonché a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questa informativa privacy riguarda esclusivamente questa Applicazione.

© 2020 Gruppo Fotografico La Mole | Sede sociale: Via Po 53 - 10124 Torino | Tutti i diritti riservati. Privacy Policy